I.R.A.S.E.
 

Istituto per la Ricerca Accademica
 Sociale ed Educativa

Sede di BARI - Via Marchese di Montrone, 130  

tel. 360 826161 - 338 9089520 - fax 080 5237913

 

I COMMI 1180/1185 DELLA LEGGE FINANZIARIA 2007: COMUNICAZIONI AI CENTRI TERRITORIALI IMPIEGO

La norma:

(Comunicazioni relative ai rapporti di lavoro)

1180. All'articolo 9-bis del decreto-legge 1o ottobre 1996, n. 510, convertito, con modificazioni, dalla legge 28 novembre 1996, n. 608, il comma 2 e' sostituito dai seguenti:


"2. In caso di instaurazione del rapporto di lavoro subordinato e di lavoro autonomo in forma coordinata e continuativa, anche nella modalita' a progetto, di socio lavoratore di cooperativa e di associato in partecipazione con apporto lavorativo, i datori di lavoro privati, ivi compresi quelli agricoli, gli enti pubblici economici e le pubbliche amministrazioni sono tenuti a darne comunicazione al Servizio competente nel cui ambito territoriale e' ubicata la sede di lavoro entro il giorno antecedente a quello di instaurazione dei relativi rapporti, mediante documentazione avente data certa di trasmissione. La comunicazione deve indicare i dati anagrafici del lavoratore, la data di assunzione, la data di cessazione qualora il rapporto non sia a tempo indeterminato, la tipologia contrattuale, la qualifica professionale e il trattamento economico e normativo applicato. La medesima procedura si applica ai tirocini di formazione e di orientamento e ad ogni altro tipo di esperienza lavorativa ad essi assimilata. Le Agenzie di lavoro autorizzate dal Ministero del lavoro e della previdenza sociale sono tenute a comunicare, entro il ventesimo giorno del mese successivo alla data di assunzione, al Servizio competente nel cui ambito territoriale e' ubicata la loro sede operativa, l'assunzione, la proroga e la cessazione dei lavoratori temporanei assunti nel mese precedente.


2-bis. In caso di urgenza connessa ad esigenze produttive, la comunicazione di cui al comma 2 puo' essere effettuata entro cinque giorni dall'instaurazione del rapporto di lavoro, fermo restando l'obbligo di comunicare entro il giorno antecedente al Servizio competente, mediante comunicazione avente data certa di trasmissione, la data di inizio della prestazione, le generalita' del lavoratore e del datore di lavoro".


(Immediata applicazione della norma in tema di comunicazione della cessazione del rapporto di lavoro)

1181. L'articolo 7, comma 2, del decreto legislativo 19 dicembre 2002, n. 297, e' abrogato.


(Obbligo di comunicazione all'INAIL e all'IPSEMA in via transitoria)

1182. Fino alla effettiva operativita' delle modalita' di trasferimento dei dati contenuti nei moduli per le comunicazioni obbligatorie di cui al decreto previsto dall'articolo 4-bis, comma 7, del decreto legislativo 21 aprile 2000, n. 181, resta in vigore l'obbligo di comunicazione all'INAIL di cui all'articolo 14, comma 2, del decreto legislativo 23 febbraio 2000, n. 38, da effettuarsi esclusivamente attraverso strumenti informatici. La medesima comunicazione deve essere effettuata all'IPSEMA per gli assicurati del settore marittimo.


(Tipologie di variazione dei rapporti di lavoro soggette ad obbligo di comunicazione)

1183. Al comma 5 dell'articolo 4-bis del decreto legislativo 21 aprile 2000, n. 181, sono aggiunte le seguenti lettere:

"e-bis) trasferimento del lavoratore;

e-ter) distacco del lavoratore;

e-quater) modifica della ragione sociale del datore di lavoro;

e-quinquies) trasferimento d'azienda o di ramo di essa".


(Semplificazione degli adempimenti del datore di lavoro connessi alle comunicazioni relative alla instaurazione, trasformazione e cessazione del rapporto di lavoro)

1184. All'articolo 4-bis del decreto legislativo 21 aprile 2000, n. 181, il comma 6 e' sostituito dai seguenti:


"6. Le comunicazioni di assunzione, cessazione, trasformazione e proroga dei rapporti di lavoro autonomo, subordinato, associato, dei tirocini e di altre esperienze professionali, previste dalla normativa vigente, inviate al servizio competente nel cui ambito territoriale e' ubicata la sede di lavoro con i moduli di cui al comma 7, sono valide ai fini dell'assolvimento degli obblighi di comunicazione nei confronti delle direzioni regionali e provinciali del lavoro, dell'Istituto nazionale della previdenza sociale (INPS), dell'Istituto nazionale per le assicurazioni contro gli infortuni sul lavoro (INAIL) o di altre forme previdenziali sostitutive o esclusive, nonche' nei confronti della prefettura-ufficio territoriale del Governo.

6-bis. All'articolo 7, comma 1, del testo unico di cui al decreto legislativo 25 luglio 1998, n. 286, e successive modificazioni, le parole: "o lo assume per qualsiasi causa alle proprie dipendenze" sono soppresse".

6-ter. Per le comunicazioni di cui al presente articolo, i datori di lavoro pubblici e privati devono avvalersi dei servizi informatici resi disponibili dai servizi competenti presso i quali e' ubicata la sede di lavoro. Il decreto di cui al comma 7 disciplina anche le modalita' e i tempi di applicazione di quanto previsto dal presente comma".


(Abrogazione disposizione riduttiva della sanzione in tema di comunicazione dei rapporti di lavoro)

1185. E' abrogato l'articolo 19, comma 5, del decreto legislativo 10 settembre 2003, n. 276, e successive modificazioni.

 

LE CIRCOLARI DISPOSITIVE

 Con circ. 1843 del 1° febbraio 2007, il Ministero P.I. – Dipartimento per l’Istruzione - Direzione Generale per il personale della scuola aveva reso noto di aver “richiesto al competente Ministero del lavoro di esaminare la possibilità di esonerare da tale adempimento le istituzioni scolastiche…”

Con circolare 2977 del 20 febbraio 2007 lo stesso dipartimento del Ministero invia agli UU.SS.RR. la CM/Ministero del Lavoro  e della Previdenza Sociale prot. 13/Segr/0004746 del 14.02.2007 invitando le II.SS. “a comunicare, nel rispetto delle disposizioni citate, l’instaurazione dei contratti di lavoro per le supplenze temporanee, con la massima tempestività, ai Centri per l’impiego nel cui ambito territoriale è ubicata l’istituzione scolastica interessata, con le modalità indicate nelle disposizioni di cui alle CC.MM. del Ministero del Lavoro.”

 A COSA E QUANDO ADEMPIERE

Ora, dall’esame della C.M./Min. Lavoro prot. 13/Segr/0004746 del 14.02.2007 mettiamo l’evidenza sui seguenti punti:

  1. Le scuole dal 1° Gennaio 2007 sono obbligate a dare adempimento alle prescrizioni dei commi 1180/1185 della Legge finanziaria in quanto Pubblica Amministrazione di cui all’art. 1 comma 2 D.Lgs. 165/2001;

  2. I rapporti di lavoro di cui dare comunicazione ai Centri territoriali per l’Impiego sono: le supplenze brevi, i Co.Co.Co., i lavori a progetto e collaborazione occasionale (mini Co.Co.Co), mentre sono da escludere le prestazioni occasionali di cui all’art. 2222 Cod. Civ., il tirocinio (solo nel caso sia finalizzato ad affinare il processo di apprendimento e formazione), le prestazioni di soggetti iscritti ad appositi Albi professionali, il volontariato; 

  3. Il termine per inviare ai Centri Territoriali per l’Impiego le comunicazioni è fissato alle 24 ore del giorno precedente l’inizio del rapporto di lavoro. Per cause di “forza maggiore” è data possibilità di comunicazione dell’instaurazione di rapporti di lavoro nelle 24 ore successive all’assunzione in servizio (nel caso che interessa le supplenze brevi).

  4. Le proroghe e le revoche (trasformazioni) devono essere comunicate entro gg 5 dalla data del provvedimento.

  5. La sede del Centro Territoriale per l’Impiego cui inviare le comunicazioni è quella di territorialmente competente e corrispondente alla sede del “Committente che realizza il coordinamento anche temporale della prestazione lavorativa (art. 62, comma 1 lett. d) D.Lgs. 276/2003”.

  6. Sarà emanato un decreto Interministeriale che definirà i moduli di trasmissione e le modalità di inoltro in via telematica.

COME COMUNICARE

Con la convinzione di fare cosa gradita ecco allegati i facsimile per la trasmissione dei dati da parte delle scuole:

  Comunicazione assunzione in servizio

  Comunicazione trasformazione rapporto di lavoro

  Comunicazione cessazione dal servizio


Carlo, Gianni, Lorenzo - MARZO 2007

 
  torna a FOCUS

Copyright 2007 - info@irasebari.it