I.R.A.S.E.
 

Istituto per la Ricerca Accademica
 Sociale ed Educativa

Sede di BARI - Via Marchese di Montrone, 130  

tel. 360 826161 - 338 9089520 - fax 080 5237913

 

LE DETRAZIONI D’IMPOSTA 2008

OCCORRE PRESENTARE DOMANDA?

 La legge finanziaria 2008 all’art. 1 comma 221 stabilisce che il dipendente è tenuto annualmente a dichiarare il diritto di percepire le detrazioni fiscali:

LEGGE FINANZIARIA 2008
(Legge 24 Dicembre 2007, n. 244)

Art. 1

= omissis =

221. All'articolo 23 del decreto del Presidente della Repubblica 29 settembre 1973, n. 600, e successive modificazioni, sono apportate le seguenti modificazioni:

a) al comma 2, lettera a), secondo periodo, dopo le parole: «se il percipiente dichiara» è inserita la seguente: «annualmente» e dopo le parole: «indica le condizioni di spettanza» sono inserite le seguenti: «, il codice fiscale dei soggetti per i quali si usufruisce delle detrazioni»;

b) al comma 2, lettera a), il terzo periodo è soppresso.

= omissis =

Ma come dipendenti, ed anche quali funzionari di Uffici pubblici, siamo tenuti a presentare/far presentare istanza alla D.P.S.V.?

La circ. Agenzia Entrate n. 15/E del 5 Marzo 2008 (v. allegato) chiarisce che, mentre per le detrazioni previste dall’art. 13 del TUIR non è necessario rinnovare annualmente la domanda in quanto le detrazioni sono collegate a situazioni oggettive riferentesi all’ammontare del reddito di lavoro dipendente, le detrazioni previste dall’art. 12 del TUIR (carichi di famiglia) devono essere richieste esplicitamente, quale condizione essenziale per il riconoscimento da parte del sostituto d’imposta che le riconosce sulla base della indicazione dei codici fiscali dei familiari.

Per quanto sopra esposto, ne consegue che è opportuno annualmente presentare l’istanza alla D.P.S.V.

Non c’è al momento indicazione del termine di  presentazione.

Clicca qui per scaricare il modulo.

DSGA Callea Carlo
 

 
  torna a FOCUS

Copyright 2008 - info@irasebari.it